martedì

Nascondo il grasso che ho in corpo





Sono solo capaci di dirmi cosa devo fare, 
credono di conoscermi.
ma si, 
tutti
tutti quanti!
.





Ma non ho voglia,
non mi va di avere questa responsabilità.
E' un peso gestire il mio corpo,
decidere del mio destino e regolare il mio umore.
Per questo a volte mi comporto meccanicamente,
senza sentimenti.
Non è più facile,
è solo meno deludente,
forse.
Anche se le emozioni ci sono sempre e comunque,
mai meno forti o intense.
Io amo,
io desidero,
ma in silenzio,
da lontano che è meglio.
Mi sento attratta da un sacco di cose,
anche da una persona in questo momento.
Ma di concreto preferisco non fare niente,
mi tengo tutto dentro,
voglio evitare il contatto.
Probabilmente ho paura,
ho paura di vivere,
non di soffrire.
Lascio la felicità agli altri,
a chi se la può permettere.
Sono tuttora invidiosa,
di chi ha molto,
di chi ai miei occhi è "perfetto".
Non posso attribuire la colpa a loro,
se mangiano e non ingrassano,
se hanno capelli lisci e morbidi.
Allora punisco me,
perchè sono diversa,
[io che non arrivo a quel piedistallo.]



1 commento:

  1. Lo so, ti capisco alla perfezione..
    Perchè "noi" siamo sempre in qualche modo "diverse". E non è giusto. Perchè dobbiamo sudarci tutto. Nel vero senso della parola.
    Forza e coraggio. Sarà dura ma possiamo farcela! Anche noi possiamo salire sul quel piedistallo.
    Sinceramente, spero di non averti detto una bugia D:

    RispondiElimina